mercoledì, giugno 28, 2017

Sommerfest 2017

Ed anche quest'anno si e' ripresentata la serata con 'fuoco e fiamme', lo stesso avvenuto qui  .

A causa della costruzione del nuovo plesso scolastico, il posto e' stato spostato, ma la festa no.

La prossima volta ci organizzeremo con coperta e picnic!












Un po' qua ... und ein bisschen dort

martedì, giugno 27, 2017

Genova - Acquario - Giugno 2017

Lo scopo principale del nostro giro a Genova era, prima di tutto, l'Acquario.

Dopo un'ottima colazione al B&B ci siamo diretti - non senza fatica ai piedi - alla stazione di Brignole per prendere la Metro.

Siamo scesi alla Darsena e, selendo le scale (mobili! non ce l'avrei fatta diversamente!) ecco lo spettacolo...

Genova
I biglietti per l'ingresso erano stati acquistati con i punti Fidaty (Santa Esselunga subito), cosi' ci hanno permesso di saltare l'eventuale coda al botteghino.
Ma esistono altri modi per avere biglietti, o sconti. Basta seguire le offerte pubblicate nella loro pagina ufficiale, o su groupon o altro ancora.

Cosa si puo' dire dell'Acquario?
Lo avevo gia' visto secoli fa, ma e' stato bellissimo essere li un'altra volta.
Essendo un giorno infra-settimanale, siamo stati anche fortunati a non incappare nella moltitudine di ragazzini delle colonie estive.

L'Acquario di Genova è il più grande acquario italiano, primo in Europa per specie animali, secondo in Europa per superficie, dopo quello di Valencia, in Spagna e il nono nel mondo.
Se non contiamo l'area pinguini (totalmente caotica) il resto della visita si e' svolto senza problemi.

Qui alcune foto scattate, rigorosamente senza flash.

Genova: Acquario
Genova: Acquario
Genova: Acquario
Genova: Acquario
Genova: Acquario
Genova: Acquario
Genova: Acquario
Genova: Acquario
Genova: Acquario
Genova: Acquario
Genova: Acquario
Genova: Acquario
Durante il percorso c'e' anche la possibilita', a pagamento, di essere "immersi" nell'oceano tramite realta' virtuale.
Si ricevono degli occhiali, ci si accomoda su una poltrona girevole e si viaggia all'interno di una sonda per 3 minuti.

Il nostro biglietto forniva anche l'accesso per il "Giardino Tropicale Battito d'Ali" che contiene farfalle ma, onestamente, non ne ho viste molte svolazzare ma sostare vicino alle finestre.
Inoltre non ho visto molte spiegazioni delle stesse.

Genova: Acquario - Giardino Tropicale
Genova: Acquario - Giardino Tropicale
Genova: Acquario - Giardino Tropicale
Genova: Acquario - Giardino Tropicale
Genova: Acquario - Giardino Tropicale

Verso l'uscita l'immancabile cartellone-sponsorizzato per la pesca sostenibile.

Genova: Acquario

Genova: Acquario
Genova: Acquario

Genova: Acquario
Genova: Acquario

La visita dura dalle 2h in su, dipende dalla curiosita' che si ha.
Visto l'orario ed il fatto che avremmo dovuto lasciare a breve la stanza del B&B, non abbiamo proseguito con la Biosfera, ma ci siamo ripromessi di ritornarci!


Informazioni:

Acquario di Genova
Ponte Spinola, 16128 Genova

Un po' qua ... und ein bisschen dort

lunedì, giugno 26, 2017

Genova - Info generiche

Dopo Milano, abbiamo continuato verso Genova.



Giusto per trascorrere una notte e visitare velocemente la citta' e, soprattutto, l'acquario.

Qui di seguito alcune info su dove abbiamo dormito, cenato e come ci siamo mossi.

Trovare un parcheggio a Zena e' veramente arduo, costosissimo ed impossibile utilizzare la macchina per visitare la citta.


Dove abbiamo dormito

E' possibile prenotare hotel, posti letto, B&B ma la maggioranza vi dara' la possibilita' di parcheggiare direttamente sulla strada e di pagare la sosta (questa varia a seconda delle ore in cui l'auto viene lasciata, o a giornata).

Ho trovato un meraviglioso B&B con tanto di parcheggio coperto incluso.
A conti fatti non c'era tutta questa differenza, ma il lato positivo era la _certezza_ di sapere che l'auto era al "sicuro".

Nello specifico il B&B si chiama
Al centro di Genova - B&B
Via Canevari 56/8 (CAP 16137) Genova
alcentrodigenova@gmail.com - +39 393 9063367

Si tratta di un appartamento di 3 stanze al 4 piano (con ascensore).
Wi-fi incluso, aria condizionata nella stanza, scelta di libri a disposizione (in varie lingue).
Colazione a base di focaccia, brioches, panini ed altro ottima e abbondante (grazie Alice) e se non si termina si puo' anche portare via.
Cordialita', disponibilita', gentilezza sempre presenti.
La stazione di Brignole non e' distante, quindi si puo' arrivare in centro comodamente.

La conferma della prenotazione e' stata immediata, con una mail contente tantissime info utili anche su come muoversi e girare la citta' (giusto per entrare immediatamente nell'ottica di dove-come-cosa fare).

Andrea (il proprietario) e' stato disponibilissimo in tutto: dal nostro arrivo (in mezzo alla strada per segnalarci dove fermarci), fino al fornirci una cartina e segnando su essa i posti meritevoli di visita (ottima la gelateria consigliata "Profumo di Rosa"!).

Una libreria e' a disposizione anche per scambio di libri (italiano, inglese, tedesco e francese).

Piccola nota (per il B&B): fidatevi dei consigli ricevuti su dove mangiare.
In questo caso vi conviene tentare di prenotare prima il posto, altrimenti farete come e' successo a noi: ristorante pieno  :(

Cosa si puo' richiedere di piu'?

Al centro di Genova - B&B - Ingresso stanza Lime

Al centro di Genova - B&B - Stanza Lime
Al centro di Genova - B&B - Servizi stanza Lime

Al centro di Genova - B&B -
Al centro di Genova - B&B - Sala comune con libreria
Al centro di Genova - B&B -
Al centro di Genova - B&B - La nostra colazione!


Dove mangiare
Come scritto, il locale aperto e suggeritoci da Andrea (gestore del B&B) era pieno (non lo menziono in quanto non lo ho provato personalmente).
Siamo andati in giro alla ricerca di qualche alternativa ma il dolore ai piedi per il troppo camminare si iniziava a sentire, cosi' non ci siamo allontanati troppo dal luogo del pernottamento.

Anche se "decisamente non ligure" bensi' di specialita' napoletane, abbiamo deciso di fermarci da:

Toto' & Peppino
Via Archimede 143r, 16142,
Genova,
Italia

Pizza margherita ottima (per il ragazzo), impepata di cozze per me e pasta ai frutti di mare per Geppetto.
Come e' possibile vedere dalle foto, porzioni grandi e molto buone.
Per dessert ho chiesto un "baba" che e' stato portato al tavolo direttamente in due porzioni, per la felicita' di Stephan (ed un po meno mia  ;) ).
Il locale e' un po' "rustico" ed i tavoli sono vicini tra loro.
Servizio nella abbastanza celere.

Genova: da Toto' & Peppino

Genova: da Toto' & Peppino

Genova: da Toto' & Peppino

Genova: da Toto' & Peppino


Come muoversi
Questa e' la nota dolente.
E' difficile circolare per Genova in auto, praticamente impossibile trovare un parcheggio e, se cosi' fosse, si pagherebbe caro.
Il mio consiglio per visitare la citta' e' quello di calzare scarpe comode ed andare a piedi. Oppure, come ha fatto Tobias, usare un roller  :)

Per alcune visite si puo' prendere l'ascensore (90cent il biglietto) e porta direttamente alla panoramica.


Genova: porte dell'ascensore e Tobias che rimonta il roller


Genova: mappa per ipovedenti alla Stazione Brignole
Se si vuole, si puo' acquistare anche il biglietto dei trasporti nelle biglietterie, edicole o distributori automatici.
Sconsiglio di acquistarlo direttamente sul mezzo, pare che il suo prezzo aumenti di almeno un euro!

Per circolare ci sono biglietti di diverso tipo.
Noi abbiamo optato per il biglietto famiglia da 9euro: con questo si ha la possibilita' di circolare in 4 persone, per tutta la giornata, su tutti i mezzi.

Da qualche anno, poi, hanno messo in funzione anche la Metropolitana.
Fa poche fermate ma dal nostro B&B arriva direttamente alla Darsena/Acquario.


Un po' qua ... und ein bisschen dort

domenica, giugno 25, 2017

Tormentone "Crema al caffe' in bottiglia"

Se nonostante siete perennemente a dieta MA in FB avete l'adesione ad altri gruppi di regime alimentare non "cosi' tristi", allora vi sarete imbattuti nel nuovo tormentone: la crema al caffe' in bottiglia.

Come evitarla?
Crema al caffe' in bottiglia
A furia di vedere immagini postate, richieste della "ricetta" ed elogi da tutte le parti, ho provato a farla anche io.
Nel mio caso non ho seguito nessuna ricetta in particolare, almeno per quanto riguarda gli ingredienti, e mi sono lasciata trasportare dal "gusto".

Vorrei pero' ricordarvi i seguenti punti - piu' o meno essenziali - ma che mi sento in dovere di dare per esperienza in prima persona:

- la panna deve essere travasata in una bottiglia di PLASTICA.
  Questo perche', se riuscirete ad ottenere la "crema", allora potrete "schiacciarla" fuori come se fosse un tubetto
- la panna/mix di ingredienti   devono essere _bene_ freddi al momento dello "sbatacchio"
- quando unite il caffe'+zucchero+(nutella) alla panna fate attenzione che siano TUTTI freddi.
  Potreste "cuocere" la panna, creando isolette sparse in un liquido biancastro (questo punto non l'ho ancora provato, ma potrebbe essere considerato uno dei punti base della cucina !)
- ho usato una bottiglia da 1,5lt per 500gr di panna.
  A mio avviso e' eccessivo, magari 1lt sarebbe stato sufficiente
  Il mix resta sulla parete della bottiglia in eterno e tutto cio' e' "sprecato"
- assicuratevi quante persone riceveranno questa crema, per evitare di farne troppa
  Nel mio caso erano 500gr di panna, poi Stephan - dopo il primo assaggio - non ne ha voluto piu' sapere.
  E la vostra linea si arrotonda ulteriormente.  Magari 250ml erano sufficienti....
- essendo principalmente PANNA, non si puo' tenere in frigo per troppo tempo, causa inacidimento e corse al cesso (questo punto non l'ho ancora provato, ma e' buonsenso !)
- e' inutile che pensiate che sia troppo "grasso".  Se mangiate un "vero" gelato le proporzioni di panna non cambiano!
- una volta servito, decorate a piacere (chicchi di caffe' ricoperti di cioccolato, croccantini, cannella, cioccolato fuso, etc...)


Se cercate in rete troverete tantissime versioni disponibili.

In pratica io ho fatto:
- travasato la panna nella bottiglia vuota di plastica (era acqua) e messa in frigo
- preparati 3 espressi con Kaffy , unito un cucchiaino di Biotella (ve la commentero' piu' avanti), un poco di zucchero a velo (a seconda del gusto).
  mischiato tutto e lasciato raffreddate bene (appena possibile, ho messo in frigo)
- inserito il mix caffe'-zucchero-nutella nella bottiglia con panna fredda
- agitato bene (dicono 5 minuti, io molto meno perche' mi sono stufata) e rimesso in frigo {prima di berlo, agitare bene! }
- dopo qualche ora di riposo in frigo, ho agitato e bevuto: era ancora liquido
- il giorno dopo (sempre dopo la shakerata) era piu' consistente ( come da foto).

Fate voi se volete provare.

I miei comenti li ho dati, da parte mia una volta e' piu' che sufficiente.


Un po' qua ... und ein bisschen dort

sabato, giugno 24, 2017

Lago di Como: Bellagio - Giugno 2017


Via verso i tornanti e verso "Quel ramo del lago di Como", celeberrimo incipit dei Promessi Sposi del Manzoni.
La nostra sosta e' stata Bellagio e qui, grazie al fluido magico del Nonno, abbiamo trovato un posteggio senza fatica.
In effetti basta la presenza del Nonno che si trova posto facilmente.

Lago di Como: Bellagio
Lago di Como: Bellagio
Lago di Como: Bellagio
Lago di Como: Bellagio
Lago di Como: Bellagio
Lago di Como: Bellagio


Giretto tra i vicoli ed immancabile sosta-gelato.

Bellagio: tra i vicoli
Bellagio: tra i vicoli
Bellagio: tra i vicoli
Bellagio: tra i vicoli
Bellagio: tra i vicoli
Bellagio: il nostro gelato
Bellagio: eccoci all'uscita della gelateria selezionata
Bellagio: tra i vicoli
Bellagio: tra i vicoli
Bellagio: tra i vicoli

Siamo poi entrati anche nella Basilica di San Giacomo, costruita fra il XI e il XII secolo (dichiarata monumento nazionale con decreto ministeriale nel 1904).

Bellagio: Chiesa di San Giacomo - campanile
Bellagio: Chiesa di San Giacomo
Bellagio: Chiesa di San Giacomo - vetrata - San Giorgio
Bellagio: Chiesa di San Giacomo - altare
Bellagio: Chiesa di San Giacomo


Essi, Nonno, avevi ragione.
George non ha/aveva la casa a Bellagio, ma la sua casetta e'/era " Villa Oleandra " a Laglio


Per il gelato:

Gelateria del Borgo
Via Giuseppe Garibaldi, 46
22021 Bellagio - Como



Un po' qua ... und ein bisschen dort